Iter. Ricerche fonti e immagini per un territorio n. 3

I viaggi di ITER: Ricordi egiziani di Raffaele Ottolenghi da “La Gazzetta d’Acqui” del 28/29 novembre e ½ dicembre 1885

La Chiesa di Roma nel tempo degli Apostoli di Geo Pistarino

Valerio Scepto: un ex schiavo in carriera di Valentina Pistarino

La cavalcata dei Vizi: un modello catechietico per i semplici di Carlo Prosperi

La chiesa di Sant’Antonio Abate in Acqui di Mariangela Caramellino

Alla ricerca di Luchino Ferari, pittore del primo Cinquecento di Sergio Arditi

La polverina del rubacuori di Paola Piana Toniolo

Jules Michelet ad Acqui (giugno 1854) a cura di Maria Teresa Gastaldi

Le terme e il divino. Allegorie e cultura delle acque degli antichi a Jules Michelet di Riccardo Brondolo

Jules Michelet ad Acqui. La simbologia del fango di Pierpaolo Pracca e Francesca Lagomarsini

Abbasso il re: un anarchico a Morsasco di Ennio e Giovanni Rapetti

1914: i “gesti bianchi” ad Acqui di Marco Francesco Dolermo

T’vighe sa fim? Lé u iè ca’ mia. Raccontare il passato ai giovani di Elisabetta Farinetti

La Divisione Acqui a Cefalonia. Un caso esemplare di resistenza militare di Gian Enrico Rusconi

Proseguono le indagini sulla strage della Divisione Acqui di Vanghelis Sakkatos. Traduzione di Massimo Rapetti

Luoghi e persone: segni della memoria. Le vicende della resistenza ad Acqui e nell’Acquese di Vittorio Rapetti

Nello spirito della liberazione di Pietro Reverdito

9,00

Esaurito

COD: ISSN 1824-6422-2 Categoria: Tag: , , , ,

Book Details

Formato

16×23

Pagine

p. 192

Publisher

Impressioni Grafiche

Edizione

ottobre 2005

About The Author

AA.VV.

Rivista trimestrale di storia e cultura locale – direttore responsabile Giulio Sardi

Rivista che abbraccia il territorio del bacino della Bormida, tra Langa e Monferrato e che, prendendo spunto dalla ritrovata sensibilità nei confronti del passato, si pone come strumento per conoscere, per conoscersi, per realizzare un progetto di divulgazione alta promossa dagli studiosi locali, attingendo ora al patrimonio storico artistico, ora alle fonti degli archivi e dell’oralità.

Ogni articolo è corredato da riproduzioni di foto e documenti d’epoca, a volte inediti.

La rivista, che è stata pensata e realizzata per permettere una facile e piacevole leggibilità a studi storici e antropologici legati al territorio, si presenta in una veste grafica snella e particolarmente godibile.