Marx, Fidel e il “Che” e, perchè no?, No Tav e Costituzione

Teatro politico

10,00

COD: ISBN: 978-88-6195-298-0 Categorie: ,

Book Details

Formato

15×21

Pagine

180

Publisher

Impressioni Grafiche

Edizione

I ed -dicembre 2018

About The Author

Gianni Repetto

è nato a Lerma (Al) nel 1952. Si è laureato in Filosofia a Genova. Scrittore, poeta e saggista, si occupa da anni di ruralità, di recupero della Memoria e della mediazione possibile tra tradizione locale e cultura universale, svolgendo attività di ricerca sui temi della comunità e dell'identità.

Karl Marx, il filosofo de Il Capitale e della rivoluzione proletaria, un uomo, però, soprattutto innamorato di sua moglie, Jenny von Westphalen, bella, colta e aristocratica, ma affascinata dalle idee del marito.

Fidel Castro, il lider maximo di Cuba, per molti un campione degli oppressi e degli sfruttati, per altrettanti un dittatore feroce e senza scrupoli.

Che Guevara, il mitico guerrigliero argentino protagonista della rivoluzione cubana e della guerriglia internazionalista in Congo e in Bolivia, teorico dell’uomo integrale, un uomo nuovo che avrebbe dovuto anteporre il bene comune a qualsiasi interesse personale.

“A TutTA Velocità! Storia italiana di ordinarie bugie”, il racconto dell’opposizione NO TAV al progetto del Terzo Valico dei Giovi dai suoi primi inizi, nel lontano 1991, fino al 2005. La ragione? Perché è un’opera costosa, inutile e dannosa costruita sulle spalle dei contribuenti.

“La Costituzione attraveso i principi”, una carrellata dialogica sui principi fondanti della Carta Costituzionale, accompagnata da canzoni del repertorio popolare che puntualizzano alcune questioni storiche, civili e sociali della vita del nostro paese.

Cinque pezzi teatrali, tutti con lo stesso denominatore: combattere le ingiustizie. Che i protagonisti ci siano riusciti, spetterà ai lettori giudicarlo.