Paolo Spingardi. L’uomo e il soldato 1845-1918

Tornare all’Italia postunitaria, alla sua Storia, certo tormentata, ma ancora pervasa di un certo spirito sincero e soprattutto affrontata da una storiografia dal metodo solido, è stata una vera boccata d’aria pura.

Ho voluto scrivere nel libro ciò che più mi interessava, e con assoluta sincerità confesso che, pur avendola letta, ho spesso trascurato di citare la storiografia che non mi è sembrata funzionale ai fini del lavoro che mi ero proposto.

Ho cercato di valorizzare soprattutto la cospicua raccolta di carte familiari conservate dai discendenti del generale, perché volevo davvero seguire la vita del personaggio, ogni volta che fosse possibile addirittura giorno per giorno.

Volevo capire il Generale Paolo Spingardi convinto che attraverso di lui avrei capito il tempo nel quale era vissuto. E d’altronde è solo per questo motivo che uno storico decide di scrivere una biografia.

Andrea Saccoman

15,00

COD: ISBN: 978-88-6195-285-0 Categorie: ,

Book Details

Formato

17×24

Pagine

304

Publisher

Impressioni Grafiche

Edizione

I ed -lagosto 2018

About The Author

Andrea Saccoman

è nato a Milano nel 1966. Insegna Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione "Riccardo Massa" dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca.

 

Paolo Spingardi nacque a Felizzano nel 1845 e morì a Spigno Monferrato nel 1918. Percorse tutti i gradi della carriera militare e fu Ministro della Guerra per cinque anni consecutivi, tra il 1909 e il 1914, al culmine dell’età giolittiana. La sua vita, piena di episodi interessanti, permette di ripercorrere da un punto di vista particolare gran parte della storia d’Italia tra il compimento dell’Unità e la Prima Guerra Mondiale.